Nuovo amp economico dal piccolo wattaggio

Gli ampli di Gilmour e i nostri...

Nuovo amp economico dal piccolo wattaggio

Messaggioda Marco78 » 14/12/2018, 9:11

Ciao a tutti ragazzi.
Suono un clone Hiwatt con soddisfazione al quale ho ultimamente fatto qualche modifica da Lorenzo (GuitarLory di Radiochitarra) e ho sostituito il Weber FC12 con un "normalissimo" Celestion Creamback che ha eliminato tutti gli alti rompico****i che aveva il vecchio cono.
Ieri ho venduto un Louis Electric Deltone (che stavo usando pochissimo) e vorrei affiancare un ampli dal piccolo wattaggio al mio Hiwatt che sia piccolo come dimensioni e se costasse pure poco sarebbe ancora meglio.
Inizialmente avevo pensato ad un Brunetti Singleman (in passato l'ho avuto per 3 volte) ma mi servirebbe qualcosa di più piccolo e leggero.
Il suono che mi servirebbe è sempre lo stesso (base x pedali).

Prendere qualcosa senza valvole sarebbe una bestemmia? Il Laney Cube che uso pure Bjorn l'avete mai provato? C'è un tipo su YT che usa pure un Bad Cat Mini Amp con suoni bellissimi (ma credo che registri in modo professionale quindi non so quanto faccia testo). Altre idee?

Grazie
Avatar utente
Marco78
Utente Senior
 
Messaggi: 809
Iscritto il: 31/10/2010, 8:43

Re: Nuovo amp economico dal piccolo wattaggio

Messaggioda loziodavid » 14/12/2018, 10:31

Marco78 ha scritto:Ciao a tutti ragazzi.
Suono un clone Hiwatt con soddisfazione al quale ho ultimamente fatto qualche modifica da Lorenzo (GuitarLory di Radiochitarra) e ho sostituito il Weber FC12 con un "normalissimo" Celestion Creamback che ha eliminato tutti gli alti rompico****i che aveva il vecchio cono.


Il Creamback, versione G12-M65, è il mio prossimo imminente acquisto. Mi piace molto la mediosità di quel cono, che secondo me lo rende più adatto ai suoni che abbiamo in mente.



Il Laney Cub 12R è il mio ampli da battaglia, quello che mi porto dietro alle prove e uso a casa come muletto, preso proprio per una questione di pesi e ingombri (tirarmi dietro testata e cassa ogni settimana non è il massimo).
E' molto leggero (11Kg), look vintage (io ho la versione con la griglia giallina che fa molti sixties), il riverbero integrato mi piace moltissimo (quasi quanto quello del mio GFI Specular Reverb), ma essendo un ampli low-cost prodotto in Oriente, hanno tagliato di brutto sullo speaker e sulle valvole. In clean è ok, ma quando alzi il gain viene fuori un suono molto fizzy, sottile, bruttino.
A me importa relativamente perchè lo uso solo in pulito, e il distorto lo faccio con i pedali. D'altronde, essendo monocanale, e per di più combo, quindi piazzato a terra, è difficile passare manualmente da clean a drive mentre stai suonando con altri. Se pure tu lo userai come piattaforma mangiapedali, te lo puoi tenere così come è e amen.
Se poi vuoi dargli nuovo smalto e tirarci fuori il massimo, è questione di mezza giornata di lavoro e un paio di giri di cacciavite.

Un pelo più pesante del 12R, c'è il Fender Blues Junior (14Kg). Un altro molto bello che mi è capitato un paio di volte di suonare e mi ha lasciato ottime impressioni è il Fender Hot Rod Deluxe, ma si torna sui pesi del Brunetti Singleman.


Hai parlato di BadCat Mini, che ha soli 5W.
La scorsa estate, più per curiosità che per reale necessità, mi sono portato a casa un cestino della merenda con dentro 1 cono Jensen da 6", una 12AX7 nel pre e una JJ 6V6 nel finale.

https://www.musicstore.de/en_IT/EUR/Fam ... 019062-000

E' un clone moderno del vecchio Fender Champ Tweed, quello usato da Clapton nei suoi giorni migliori. E' un monocanale, niente gain, niente riverbero, niente S/R, ma è minuscolo, lo sollevi con 1 dito (7Kg appena) e ha il suono Tweed classico che conosciamo. Il controllo di tono (Presence) è molto efficace e riesce a farlo passare da un suono equilibrato a suono molto brillante. Mi ci diverto da matti, specie la sera quando gestire 30-40-50W a casa è difficile, mentre questo essendo soli 5W suona bene anche a volumi notturni.

Esistono delle alternative, dal '57 Champ reissue di Fender, alla versione boutique di Victoria Amps che pare sia il top in circolazione
http://www.victoriaamplifier.com/amplif ... toria-518/
passando per una squisita e introvabile Custom Edition MIJ di Fender realizzata in legno. Hanno tutti l'altoparlante da 6", ma a seconda di cosa hai mente di farci, questo può essere un vantaggio o un limite.
Together we stand, divided we fall
Avatar utente
loziodavid
Utente Master
 
Messaggi: 1095
Iscritto il: 11/04/2012, 19:39

Re: Nuovo amp economico dal piccolo wattaggio

Messaggioda Marco78 » 14/12/2018, 11:02

loziodavid ha scritto:
Marco78 ha scritto:Ciao a tutti ragazzi.
Suono un clone Hiwatt con soddisfazione al quale ho ultimamente fatto qualche modifica da Lorenzo (GuitarLory di Radiochitarra) e ho sostituito il Weber FC12 con un "normalissimo" Celestion Creamback che ha eliminato tutti gli alti rompico****i che aveva il vecchio cono.


Il Creamback, versione G12-M65, è il mio prossimo imminente acquisto. Mi piace molto la mediosità di quel cono, che secondo me lo rende più adatto ai suoni che abbiamo in mente.



Il Laney Cub 12R è il mio ampli da battaglia, quello che mi porto dietro alle prove e uso a casa come muletto, preso proprio per una questione di pesi e ingombri (tirarmi dietro testata e cassa ogni settimana non è il massimo).
E' molto leggero (11Kg), look vintage (io ho la versione con la griglia giallina che fa molti sixties), il riverbero integrato mi piace moltissimo (quasi quanto quello del mio GFI Specular Reverb), ma essendo un ampli low-cost prodotto in Oriente, hanno tagliato di brutto sullo speaker e sulle valvole. In clean è ok, ma quando alzi il gain viene fuori un suono molto fizzy, sottile, bruttino.
A me importa relativamente perchè lo uso solo in pulito, e il distorto lo faccio con i pedali. D'altronde, essendo monocanale, e per di più combo, quindi piazzato a terra, è difficile passare manualmente da clean a drive mentre stai suonando con altri. Se pure tu lo userai come piattaforma mangiapedali, te lo puoi tenere così come è e amen.
Se poi vuoi dargli nuovo smalto e tirarci fuori il massimo, è questione di mezza giornata di lavoro e un paio di giri di cacciavite.

Un pelo più pesante del 12R, c'è il Fender Blues Junior (14Kg). Un altro molto bello che mi è capitato un paio di volte di suonare e mi ha lasciato ottime impressioni è il Fender Hot Rod Deluxe, ma si torna sui pesi del Brunetti Singleman.


Hai parlato di BadCat Mini, che ha soli 5W.
La scorsa estate, più per curiosità che per reale necessità, mi sono portato a casa un cestino della merenda con dentro 1 cono Jensen da 6", una 12AX7 nel pre e una JJ 6V6 nel finale.

https://www.musicstore.de/en_IT/EUR/Fam ... 019062-000

E' un clone moderno del vecchio Fender Champ Tweed, quello usato da Clapton nei suoi giorni migliori. E' un monocanale, niente gain, niente riverbero, niente S/R, ma è minuscolo, lo sollevi con 1 dito (7Kg appena) e ha il suono Tweed classico che conosciamo. Il controllo di tono (Presence) è molto efficace e riesce a farlo passare da un suono equilibrato a suono molto brillante. Mi ci diverto da matti, specie la sera quando gestire 30-40-50W a casa è difficile, mentre questo essendo soli 5W suona bene anche a volumi notturni.

Esistono delle alternative, dal '57 Champ reissue di Fender, alla versione boutique di Victoria Amps che pare sia il top in circolazione
http://www.victoriaamplifier.com/amplif ... toria-518/
passando per una squisita e introvabile Custom Edition MIJ di Fender realizzata in legno. Hanno tutti l'altoparlante da 6", ma a seconda di cosa hai mente di farci, questo può essere un vantaggio o un limite.


Grazie Zio delle tante idee che mi hai dato.

Per quanto riguarda il cambio cono devo dire che è stato tutto merito di Lorenzo che ha insistito nel farmi provare un cono diverso rispetto a quello che usavo io (il Weber FC12). Ci siamo mandati vari video e la mia testata su una sua cassa suonava in modo completamente diverso, molto più equilibrata e cremosa. Abbinare un Celestion ad un Hiwatt lo vedevo un po' come una bestemmia e invece mi sono dovuto ricredere. Probabilmente il Weber non è assolutamente adatto nè alle 1x12 (anche se la mia è bella grossa) nè ai volumi domestici, perchè con questo la testata suona proprio "meglio" non è una questione di gusti personali.

Per quanto riguarda gli ampli che mi hai consigliato, mi confermi quello che più o meno sapevo già... una curiosità: quello piccino con cono da 6 come suona con i pedali? Ho paura che con un muff o un fuzz "impasta" completamente e viene fuori una scorreggia! : Chessygrin :
Avatar utente
Marco78
Utente Senior
 
Messaggi: 809
Iscritto il: 31/10/2010, 8:43

Re: Nuovo amp economico dal piccolo wattaggio

Messaggioda loziodavid » 14/12/2018, 12:44

Marco78 ha scritto:Grazie Zio delle tante idee che mi hai dato.

Per quanto riguarda il cambio cono devo dire che è stato tutto merito di Lorenzo che ha insistito nel farmi provare un cono diverso rispetto a quello che usavo io (il Weber FC12). Ci siamo mandati vari video e la mia testata su una sua cassa suonava in modo completamente diverso, molto più equilibrata e cremosa. Abbinare un Celestion ad un Hiwatt lo vedevo un po' come una bestemmia e invece mi sono dovuto ricredere. Probabilmente il Weber non è assolutamente adatto nè alle 1x12 (anche se la mia è bella grossa) nè ai volumi domestici, perchè con questo la testata suona proprio "meglio" non è una questione di gusti personali.

Per quanto riguarda gli ampli che mi hai consigliato, mi confermi quello che più o meno sapevo già... una curiosità: quello piccino con cono da 6 come suona con i pedali? Ho paura che con un muff o un fuzz "impasta" completamente e viene fuori una scorreggia! : Chessygrin :


Diciamo che i suoni che abbiamo in testa, 9 volte su 10 sono stati ottenuti mediante dei coni Celestion: Hendrix, Angus Young, Brian May e compagnia cantante. Io prima di decidermi per il Creamback ho ascoltato centinaia di comparative di Jensen, Weber, Eminence, tutti speaker ottimi costruttivamente parlando e di cui molti lodano le caratteristiche. In estate mi sono pure messo in contatto con loro
https://www.scumbackspeakers.com/
chiedendo quale potesse essere un buon altoparlante per suoni alla Gilmour, mi è stato indicato l'M75 e mi hanno girato via mail qualche clip audio. Tuttavia c'è qualcosa di base che gli speaker Celestion hanno e non ho trovato in altre marche. Chiamalo effetto placebo se vuoi....non saprei dirti.


Il piccino puoi sentirlo in azione qui, microfonato con SM57 + CAD GXL2200 a condensatore, a 90°tra loro.
https://ufile.io/yhqem
https://ufile.io/44f7x

Nella prima clip ho ritoccato un poco l'EQ in postproduzione per fare accomodare meglio la traccia di chitarra nel mix (SSL5 o SSL5+CS69, non ricordo). Nella seconda clip invece nessuna EQ e il pickup è sicuramente l'SSL5 al ponte della Strato. Quello che senti è il suono nudo e crudo dell'ampli, con solo l'Eleclady davanti.
Stasera quando torno faccio una prova col SupaTone e con l'Olympia e vediamo come si comporta, ma pure io ho il timore che suoni da radiolina scassata. E' valido come recording amp, è ok per suoni clean, modulati, probabilmente anche per parti soliste "educate" (YGTBC, Dogs, The Blue), ma di certo non per suoni grossi alla Sorrow o per fare live.
Together we stand, divided we fall
Avatar utente
loziodavid
Utente Master
 
Messaggi: 1095
Iscritto il: 11/04/2012, 19:39

Re: Nuovo amp economico dal piccolo wattaggio

Messaggioda Marco78 » 14/12/2018, 15:28

loziodavid ha scritto:
Marco78 ha scritto:Grazie Zio delle tante idee che mi hai dato.

Per quanto riguarda il cambio cono devo dire che è stato tutto merito di Lorenzo che ha insistito nel farmi provare un cono diverso rispetto a quello che usavo io (il Weber FC12). Ci siamo mandati vari video e la mia testata su una sua cassa suonava in modo completamente diverso, molto più equilibrata e cremosa. Abbinare un Celestion ad un Hiwatt lo vedevo un po' come una bestemmia e invece mi sono dovuto ricredere. Probabilmente il Weber non è assolutamente adatto nè alle 1x12 (anche se la mia è bella grossa) nè ai volumi domestici, perchè con questo la testata suona proprio "meglio" non è una questione di gusti personali.

Per quanto riguarda gli ampli che mi hai consigliato, mi confermi quello che più o meno sapevo già... una curiosità: quello piccino con cono da 6 come suona con i pedali? Ho paura che con un muff o un fuzz "impasta" completamente e viene fuori una scorreggia! : Chessygrin :


Diciamo che i suoni che abbiamo in testa, 9 volte su 10 sono stati ottenuti mediante dei coni Celestion: Hendrix, Angus Young, Brian May e compagnia cantante. Io prima di decidermi per il Creamback ho ascoltato centinaia di comparative di Jensen, Weber, Eminence, tutti speaker ottimi costruttivamente parlando e di cui molti lodano le caratteristiche. In estate mi sono pure messo in contatto con loro
https://www.scumbackspeakers.com/
chiedendo quale potesse essere un buon altoparlante per suoni alla Gilmour, mi è stato indicato l'M75 e mi hanno girato via mail qualche clip audio. Tuttavia c'è qualcosa di base che gli speaker Celestion hanno e non ho trovato in altre marche. Chiamalo effetto placebo se vuoi....non saprei dirti.


Il piccino puoi sentirlo in azione qui, microfonato con SM57 + CAD GXL2200 a condensatore, a 90°tra loro.
https://ufile.io/yhqem
https://ufile.io/44f7x

Nella prima clip ho ritoccato un poco l'EQ in postproduzione per fare accomodare meglio la traccia di chitarra nel mix (SSL5 o SSL5+CS69, non ricordo). Nella seconda clip invece nessuna EQ e il pickup è sicuramente l'SSL5 al ponte della Strato. Quello che senti è il suono nudo e crudo dell'ampli, con solo l'Eleclady davanti.
Stasera quando torno faccio una prova col SupaTone e con l'Olympia e vediamo come si comporta, ma pure io ho il timore che suoni da radiolina scassata. E' valido come recording amp, è ok per suoni clean, modulati, probabilmente anche per parti soliste "educate" (YGTBC, Dogs, The Blue), ma di certo non per suoni grossi alla Sorrow o per fare live.


Lo Scumback M75 a cosa corrisponderebbe in casa Celestion? Comunque, dico probabilmente perchè non sono un esperto, i coni tipo Fane Crescendo vanno usati in casse più grandi e non a volumi domestici e soffrono più di altri le condizioni a cui ci troviamo a suonare. Un amico ha provato la cassa Hi Tone Eclipse 2x12 e mi diceva che suona male acidissima anche a volumi piuttosto alti... non saprei che dire.

Ho ascoltato il secondo clip e suona bene, ma mi interessa sapere come si comporta con un minimo di distorsione, altrimenti diventa poco utile. Credo che il cono da 6 pollici sia davvero inadatto a quello che piace a noi. Dirotterei la mia attenzione su un Cub con cono da 10''.
Avatar utente
Marco78
Utente Senior
 
Messaggi: 809
Iscritto il: 31/10/2010, 8:43

Re: Nuovo amp economico dal piccolo wattaggio

Messaggioda loziodavid » 14/12/2018, 19:41

Sul loro sito lo danno come copia del Greenback vintage
This is a superb tone and sound recreation of the G12M Pre Rola era "Greenback" that was used in Marshall stacks and combos, and many other British amps of the era such as Vox, Orange, Sound City,


Ho fatto qualche prova sul piccino.
Con Dover Drive, Skreddy SupaTone, Custom Muff suona molto aperto e dinamico. Non mi aspettavo un suono del genere da questa scatoletta di tonno.
Lo stupore vero però è arrivato con l'Olympia Fuzz, un pedale che di suo è molto compresso e sgranato (una via di mezzo tra Muff e ToneBender che sconfina quasi nel velcrofuzz) e che mi aspettavo suonasse impastato e confuso, e invece...quando l'ho attaccato mi è calata la mascella dallo stupore.

Quelli con cui l'ho sentito meglio sono Dover Drive e Olympia Fuzz, ho riconosciuto distintamente la timbrica dei pedali che sento su altri ampli. Gli altri due sono andati bene, ma li ho sentiti un pelo sotto, forse perchè muff e fuzz necessitano di alti volumi e speaker grandi per suonare bene.

Comunque la sensazione complessiva che ho avuto con tutti e 4 i pedali, è che se spingi un po' sul volume ci si avvicina rapidamente al limite fisico dello speaker e inizia a comprimere e distorcere. La pacca, la definizione, la dinamica, la headroom che offre una 212 sono lontane (la scoperta dell'acqua calda! : Lol :), ma è anche vero che chi compra un ampli del genere non lo fa per far casino o per avere la botta di una 212 / 412.
E' un ampli da volumi civili che digerisce fuzz e overdrive, ma ad alti volumi non fa miracoli.
Together we stand, divided we fall
Avatar utente
loziodavid
Utente Master
 
Messaggi: 1095
Iscritto il: 11/04/2012, 19:39

Re: Nuovo amp economico dal piccolo wattaggio

Messaggioda Marco78 » 14/12/2018, 20:02

loziodavid ha scritto:Sul loro sito lo danno come copia del Greenback vintage
This is a superb tone and sound recreation of the G12M Pre Rola era "Greenback" that was used in Marshall stacks and combos, and many other British amps of the era such as Vox, Orange, Sound City,


Ho fatto qualche prova sul piccino.
Con Dover Drive, Skreddy SupaTone, Custom Muff suona molto aperto e dinamico. Non mi aspettavo un suono del genere da questa scatoletta di tonno.
Lo stupore vero però è arrivato con l'Olympia Fuzz, un pedale che di suo è molto compresso e sgranato (una via di mezzo tra Muff e ToneBender che sconfina nel velcrofuzz) e che mi aspettavo suonasse impastato e confuso, e invece...quando l'ho attaccato mi è calata la mascella dallo stupore.

Quelli con cui l'ho sentito meglio sono Dover Drive e Olympia Fuzz, ho riconosciuto distintamente la timbrica dei pedali che sento su altri ampli. Gli altri due sono andati bene, ma li ho sentiti un pelo sotto, forse perchè muff e fuzz necessitano di alti volumi e speaker grandi per suonare bene.

Comunque la sensazione complessiva che ho avuto con tutti e 4 i pedali, è che se spingi un po' sul volume ci si avvicina rapidamente al limite fisico dello speaker e inizia a comprimere. La pacca, la definizione, la dinamica, la headroom che offre una 212 sono lontane (la scoperta dell'acqua calda! : Lol :), ma è anche vero che chi compra un ampli del genere non lo fa per far casino o per avere la botta di una 212 / 412.
E' un ampli da volumi civili che digerisce fuzz e overdrive, ma ad alti volumi non fa miracoli.


Bene, non me lo aspettavo per niente. Basta che non suoni come l'Orange Tiny Terror con i pedali!!! : Chessygrin :
Rispetto al Laney Cub che hai, che differenza c'è?
PS: naturalmente del suono ad alto volume non mi interessa nulla, quando posso/voglio alzare uso l'Hiwatt. :)
Avatar utente
Marco78
Utente Senior
 
Messaggi: 809
Iscritto il: 31/10/2010, 8:43

Re: Nuovo amp economico dal piccolo wattaggio

Messaggioda loziodavid » 14/12/2018, 20:28

Se posso dirti la mia, vai di Cub 12R o equivalente (Blues Jr, Champ 12, ad esempio), e ti godi tutti i vantaggi dello speaker da 12".

Col Laney non li ho mai provati questi pedali, ma li ho provata col testata cassa 112 che ho a casa: due mondi diversi.
La differenza con una semplice 112 semi-open è abissale.
Together we stand, divided we fall
Avatar utente
loziodavid
Utente Master
 
Messaggi: 1095
Iscritto il: 11/04/2012, 19:39

Re: Nuovo amp economico dal piccolo wattaggio

Messaggioda Marco78 » 16/12/2018, 8:34

Grazie caro!!!
Avatar utente
Marco78
Utente Senior
 
Messaggi: 809
Iscritto il: 31/10/2010, 8:43

Re: Nuovo amp economico dal piccolo wattaggio

Messaggioda marrissey » 19/12/2018, 17:23

Comunque non è vero che la cassa Hitone suona male. Il suo unico difetto é quello di suonare tanto meglio quanto piú si alza il volume. É usata sia dal chitarrista di Waters che di Mason
Discepolo della dottrina Georgematrixiana
Avatar utente
marrissey
UTENTE SOSTENITORE
 
Messaggi: 6452
Iscritto il: 23/04/2008, 10:00
Località: Sassuolo (MO)

Re: Nuovo amp economico dal piccolo wattaggio

Messaggioda loziodavid » 19/12/2018, 19:50

marrissey ha scritto:Comunque non è vero che la cassa Hitone suona male......
... É usata sia dal chitarrista di Waters


Ma sei sicuro? Dave Kilminster, che io sappia, utilizza testata e cassa Brunetti.
Sono andato a vederlo live a Firenze 2 anni fa, e aveva Brunetti alle sue spalle. Idem nelle sue ultime foto estive al seguito di Waters...

https://www.instagram.com/p/Bku6wVAlRMI/
https://www.instagram.com/p/Bk41UrTFu0_/
Together we stand, divided we fall
Avatar utente
loziodavid
Utente Master
 
Messaggi: 1095
Iscritto il: 11/04/2012, 19:39

Re: Nuovo amp economico dal piccolo wattaggio

Messaggioda marrissey » 19/12/2018, 21:14

Waters ha due chitarristi adesso. Kilminster ha un suono Gilmourish piú o meno come Billy Corgan. L'altro chitarrista invece usa Hitone testata e cassa, un Fender e roba piú adatta
Discepolo della dottrina Georgematrixiana
Avatar utente
marrissey
UTENTE SOSTENITORE
 
Messaggi: 6452
Iscritto il: 23/04/2008, 10:00
Località: Sassuolo (MO)

Re: Nuovo amp economico dal piccolo wattaggio

Messaggioda loziodavid » 20/12/2018, 10:14

A proposito di cloni Hiwatt (Hitone lo sto scoprendo oggi), sono anni e anni che vedo in giro questi
http://www.reevesamps.com/amplifiers/cu ... ustom-100/
http://www.reevesamps.com/cabinets/guitar-cabinets/

e pure loro hanno costruito il cabinet con l'intento di replicare i coni Fane

The Vintage Purple speakers were developed to fill a void in the market place when the Fane speakers that were originally loaded into Hiwatt cabinets in the '70s went out of production.
The Vintage Purple 12" speaker is built on a Cast Aluminum frame with a 56-oz. magnet and a 2" voice coil. We took an original Fane speaker from a vintage Hiwatt cabinet, refined several prototypes until we replicated that magical tone.


I possessori di queste testate ne sembrano entusiasti: midrange sempre a fuoco, e addirittura parlano di maggiore headroom rispetto a una Hiwatt.
Mai capitato di suonarne una?
Together we stand, divided we fall
Avatar utente
loziodavid
Utente Master
 
Messaggi: 1095
Iscritto il: 11/04/2012, 19:39

Re: Nuovo amp economico dal piccolo wattaggio

Messaggioda Pink Peppe » 23/12/2018, 7:06

La HI-Tone a mio avviso è un gradino sopra, altissima qualità, in linea con la filosofia Reeves (David).
Il buon senso è la cosa meglio distribuita al mondo: ognuno è convinto di averne abbastanza.
http://www.wallproject.it
Avatar utente
Pink Peppe
Utente Super
 
Messaggi: 4405
Iscritto il: 14/04/2007, 11:37
Località: Aidomaggiore (OR)


Torna a AMPLIFICATORI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite