Campioni e minisequenze live

Sezione dedicata alle tastiere, organi, etc.

Campioni e minisequenze live

Messaggioda dado77 » 24/01/2012, 12:55

Scrivo nella sezione tastiere perchè di solito siete voi gli addetti al tasto del playback...
Col mio gruppo vorremmo trovare un sistema pratico ed economico per mandare degli mp3 brevi a tempo di musica, piccole sequenze di 4-5 secondi che devono partire in un certo momento. Come si fa? Esclusa ovviamente l'ipotesi del pc con i suoi tempi biblici e le sue magagne, ci serve qualcosa a latenza zero, partenza immediata. Andrebbe bene anche se fosse un pad usato dal batterista, che colpisce a tempo e fa partire la minisequenza o il suono.
Stefano, Dario, o altri espertoni, potete descrivere un setup minimo per fare questa cosa live?
Grazie!
In una notte nera, sopra una pietra nera,
c'era una formica nera. Dio la vide, e la amò.
(proverbio arabo)
Avatar utente
dado77
Utente Senior
 
Messaggi: 886
Iscritto il: 17/02/2010, 23:26
Località: Roma

Messaggioda francesco '92 » 24/01/2012, 15:34

Stesso problema che si pone a me in questo momento. Per inciso, usare un pc che già usi con un controller midi+vst anche per mandare un frammento audio non è un'assurdità, e non comporta latenza...con un software tipo kontakt importi il file audio come campione, lo assegni a un qualunque tasto sul controller e il gioco è fatto, con latenza davvero impercettibile. Mettere in mezzo un pc solo per questo però è un po' scomodo a mio avviso... Esistono delle tastiere che leggono file audio via usb (mi viene in mente roland juno G e D che hanno l'attacco usb), ma è un optional che non tutte hanno... Ora come ora io ho "risolto" con un vecchio lettore mp3 su cui ho caricato i vari frammenti (intro di speak to me/breathe, wish you were here, aereo di in the flesh, registratori di cassa di money ecc ecc) che si nasconde bene e funziona senza intoppi, ma non è il massimo della praticità
francesco '92
Utente Junior
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 20/09/2011, 17:03

Messaggioda zlatorog » 25/01/2012, 11:40

Meglio lasciar stare il pc.
Con un campionatore collegato ai tasti che non si suonano mai di una tastiera (i più alti o i più bassi) si risolve tutto in modo economico e quasi infallibile.
Se disponete di una tastiera serie K il sampler dovrebbe essere già incluso, altrimenti con veramente pochi soldi basta comprare un vecchio (ma ottimo) Akai (S2000, S3000, & C) e il problema è risolto.
La macchina ha un costo veramente modesto, dai 100 ai 300 euro. Nell' acquisto vanno tenuti presente 2 importanti fattori:
1 - La memoria RAM in quelle macchine era sempre opzionale, in quanto nascevano con solo 2 Mb, e quindi praticamente inutilizzabili. Verificare quindi la presenza della scheda di memoria.
2 - La presenza di un' unità di archiviazione compatibile o per lo meno dell' interfaccia SCSI. In seguito un' unità zip si trova ancora facilmente
Avatar utente
zlatorog
PINKOVER BAND MEMBER
 
Messaggi: 1601
Iscritto il: 30/03/2006, 2:31
Località: trieste

Messaggioda francesco '92 » 25/01/2012, 16:50

Economico e infallibile, mi piace :mrgreen: Solo non ho capito una cosa (magari è un dubbio demenziale) come faccio a importare via floppy campioni di 10 mega?
P.s. quando suoni su una 76 tasti con 4 zone di split parlare di tasti che non si suonano mai è un po' un'utopia, ma speriamo passerà :lol:
francesco '92
Utente Junior
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 20/09/2011, 17:03

Messaggioda Rickeyboard » 26/01/2012, 11:05

Anche io propenderei per un vecchio AKAI, da collegare via MIDI alla tastiera del tastierista e assegnando, ad esempio, all'ultimo tasto in alto (o in basso) una zona che piloti il campionatore, il tutto opportunamente configurato.
Partecipa anche tu alla campagna "Ad ogni assolo il suo MUFF!"(...è regolare!)
ITALIAAAAAAAAAAAAAAAAAA.......
Avatar utente
Rickeyboard
Utente Senior
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 07/08/2008, 19:01
Località: Sala prove di casa mia

Messaggioda zlatorog » 27/01/2012, 12:00

francesco '92 ha scritto:Economico e infallibile, mi piace :mrgreen: Solo non ho capito una cosa (magari è un dubbio demenziale) come faccio a importare via floppy campioni di 10 mega?
P.s. quando suoni su una 76 tasti con 4 zone di split parlare di tasti che non si suonano mai è un po' un'utopia, ma speriamo passerà :lol:


Infatti scrivevo riguardo la necessità di dotare il sampler di un zip o di un HDD proprio per questo motivo. Utile anche ridurre il "peso" dei campioni tagliando i silenzi e riducendo la qualità dove non necessaria. In genere gli Akai economici (economici ORA, all' epoca si parlava di 4 - 5 milioni di lire) tengono 32 Mb, per cui con 3 campioni da 10 mega la memoria è finita. E cmq 10 mega sono tantini...quasi 10 minuti di roba...
Avatar utente
zlatorog
PINKOVER BAND MEMBER
 
Messaggi: 1601
Iscritto il: 30/03/2006, 2:31
Località: trieste

Messaggioda francesco '92 » 27/01/2012, 21:14

Perdonami l'ignoranza, ma 30mega/10 minuti credo proprio che fai riferimento a degli mp3...è un formato supportato da questi expander (spero di non dire un'assurdita) :?:
francesco '92
Utente Junior
 
Messaggi: 34
Iscritto il: 20/09/2011, 17:03

Messaggioda zlatorog » 28/01/2012, 11:02

No, non mp3, i vecchi non lo leggono. Cmq ho appena controllato, 32 Mb corrispondono a poco più di 6 minuti alla massima risoluzione.
Avatar utente
zlatorog
PINKOVER BAND MEMBER
 
Messaggi: 1601
Iscritto il: 30/03/2006, 2:31
Località: trieste

Messaggioda dado77 » 28/01/2012, 17:49

Diciamo che a me potrebbe bastare, quello che serve a noi sono suoni brevi, squillo di un telefono, latrato di cane, sgommata di macchina, tutti mp3 che durano pochi secondi, a dir tanto 5. Con 6 minuti che sono 360 secondi, sarebbero 72 suoni, ci stiamo larghi.

EDIT:

Che ne dite di questo?
http://www.mercatinomusicale.com/mm/a_a ... 98402.html
Io non ci capisco una mazza... dice che è espanso. Ci butto dentro una tastierina midi da 2-3 ottave ed ho risolto?
In una notte nera, sopra una pietra nera,
c'era una formica nera. Dio la vide, e la amò.
(proverbio arabo)
Avatar utente
dado77
Utente Senior
 
Messaggi: 886
Iscritto il: 17/02/2010, 23:26
Località: Roma

Messaggioda Rickeyboard » 28/01/2012, 18:53

Chiedigli quanto ha di RAM, comunque per quello che ti serve potrebbe essere la soluzione ad un prezzo irrisorio! :wink:
Partecipa anche tu alla campagna "Ad ogni assolo il suo MUFF!"(...è regolare!)
ITALIAAAAAAAAAAAAAAAAAA.......
Avatar utente
Rickeyboard
Utente Senior
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 07/08/2008, 19:01
Località: Sala prove di casa mia

Messaggioda dado77 » 28/01/2012, 23:56

Ma per curiosità, come si caricano i file audio?
In una notte nera, sopra una pietra nera,
c'era una formica nera. Dio la vide, e la amò.
(proverbio arabo)
Avatar utente
dado77
Utente Senior
 
Messaggi: 886
Iscritto il: 17/02/2010, 23:26
Località: Roma

Messaggioda Rickeyboard » 29/01/2012, 11:44

La via più comoda sarebbe attraverso un HD interno oppure lettore cd SCSI.
Colleghi il lettore cd esterno all'Akai attraverso un cavo SCSI, e sul cd tieni tutti i file audio, che l'Akai caricherà ogni volta che viene acceso, perché purtroppo il 99.9% dei campionatori ha RAM volatile, cioè che se svuota ad ogni spegnimento della macchina.
Partecipa anche tu alla campagna "Ad ogni assolo il suo MUFF!"(...è regolare!)
ITALIAAAAAAAAAAAAAAAAAA.......
Avatar utente
Rickeyboard
Utente Senior
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 07/08/2008, 19:01
Località: Sala prove di casa mia

Messaggioda zlatorog » 29/01/2012, 12:29

La ram è già al massimo scrive, per cui 32 Mb. Quel sampler è ottimo, ne possiedo uno anch' io. E' affidabilissimo e ha degli ottimi convertitori! Chiedi solo se ha l' interfaccia SCSI (quasi scontato di si, ma chiedi lo stesso) e poi procurati un lettore zip o un HDD SCSI formattato mac.
Come caricare i suoni:
Il formato Akai non è rappresentato nel mondo del PC, e il PC non è rappresentato nel mondo Akai di quel tempo, per cui bisogna necessariamente passare per analogico, ovvero campionarsi i suoni che ci servono. Così facendo possiamo anche scegliere la risoluzione (accontentandosi di qualità minore e in mono per i suoni che lo consentono), assegnare i nostri samples ai diversi tasti e fare tutte le possibili operazioni di editing. Finito il tutto salviamo il nostro lavoro su uno zip (meglio in 2 copie) e quando dobbiamo usarli non ci resta che ricaricarli e il gioco è fatto, in modo assolutamente semplice, affidabile ed economico!
Avatar utente
zlatorog
PINKOVER BAND MEMBER
 
Messaggi: 1601
Iscritto il: 30/03/2006, 2:31
Località: trieste

Messaggioda Rickeyboard » 29/01/2012, 13:38

Non per forza bisogna fare così Dario: basta prendere, ad un prezzo irrisorio, una schedina PCI SCSI da montare su un pc, e collegarci l'HD esterno per caricarci i suoni trattati col computer. Oppure, come facevo con la K2500, avere un lettore Zip USB in cui mettere le cartucce, caricarci sopra i campioni e poi inserire la cartuccia nel lettore collegato via SCSI al campionatore.
Insomma, l'ultima cosa che mi sognerei di fare sarebbe quella di campionare direttamente, perché esistono modi, diretti o meno, per far comunicare il pc con il campionatore e perché esistono software con i quali creare le keymaps per il campionatore è molto più comodo che farlo da pannello, soprattutto se non usiamo un S6000.
Partecipa anche tu alla campagna "Ad ogni assolo il suo MUFF!"(...è regolare!)
ITALIAAAAAAAAAAAAAAAAAA.......
Avatar utente
Rickeyboard
Utente Senior
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 07/08/2008, 19:01
Località: Sala prove di casa mia

Messaggioda dado77 » 29/01/2012, 17:45

Mi avete un pò confuso, nella vostra gentilezza e competenza non vi siete ricordati di parlare italiano e non pianolese!!!
Dunque, l'affare non basta. Escludendo il fatto di campionare da soli, usiamo suoni già pronti, tipo suonerie di telefonini o pezzi di sigle tv ecc, cosa altro ci serve? Hd esterno leggo, ma quelli normale che uso già x salvare le mie cose? scheda scasi? lettore zip? muble muble.... qualche linketto potrebbe aiutare.... grazie e scusate se abuso di voi!
In una notte nera, sopra una pietra nera,
c'era una formica nera. Dio la vide, e la amò.
(proverbio arabo)
Avatar utente
dado77
Utente Senior
 
Messaggi: 886
Iscritto il: 17/02/2010, 23:26
Località: Roma

Messaggioda Rickeyboard » 29/01/2012, 18:06

Chezz hai ragione, scusa :)
Allora, i vecchi "aggeggi" elettronici utilizzavano la tecnologia SCSI per comunicare tra loro (come avviene oggi con l'USB); per caricare i files su questi apparecchi un po' datati, quindi, occorrono dei dispositivi SCSI che comunichino, sempre via SCSI, con essi. Quindi, per prima cosa devi verificare se il campionatore ha la scheda con la porta SCSI, per farlo comunicare con gli apparecchi che ti dirò adesso e che servono per trasferire sopra i file audio.
Una volta appurata la presenza della scheda SCSI, che rende il campionatore comunicante con il mondo esterno, hai diverse possibilità per trasferirci sopra i files:
1) Compri un lettore Iomega ZIP con connettore SCSI. E' una specie di lettore floppy che ha dei "floppy" da 100 o da 250 MB; ne compri anche uno USB (costa una decina di euro) da collegare al computer e carichi tutto su una cartuccia; metti poi la cartuccia nel lettore SCSI collegato al campionatore e ci carichi quello che vuoi;
2) Se il campionatore lo prevede, compri un HD SCSI da montare dentro al campionatore; poi, tramite una schedina PCI da montare in un pc fisso con connessione SCSI, attacchi il campionatore al PC e trasferisci sull'HD interno i dati direttamente dal PC;
3) Compri un HD esterno SCSI, e fai la stessa cosa ma trasferendo i files sull'HD esterno anzichè su quello interno;
4) Compri un lettore cd SCSI, masterizzi un cd con tutti i dati, lo inserisci nel lettore collegato al campionatore e carichi da lì tutti i dati.

Spero di essere stato un po' più comprensibile :)
Partecipa anche tu alla campagna "Ad ogni assolo il suo MUFF!"(...è regolare!)
ITALIAAAAAAAAAAAAAAAAAA.......
Avatar utente
Rickeyboard
Utente Senior
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 07/08/2008, 19:01
Località: Sala prove di casa mia

Messaggioda zlatorog » 30/01/2012, 9:37

Orbene, praticamente la spiegazione è abbastanza completa ma mancano un paio di dettagli, ovvero:
Akai non sopporta altre CPU nella sua catena SCSI, per cui ogni volta che ho tentato di collegare uno di essi al PC ho sempre bestemmiato inutilmente, anche se in teoria dovrebbe essere possibile.
In seconda ti serve ovviamente un editor per Akai, in quanto il blasonato campionatore non legge nulla se non il suo formato, per cui la presenza di un software dedicato si impone.
Per terza, l' importazione e l' editing dei samples per via analogica potrebbe rappresentare un' immensa perdita di tempo qualora si desideri campionare uno strumento con multisampling e velocity zone, ma trattandosi semplicemente di campioni one shot, semplici semplici, forse non è del tutto da scartare neppure tale possibilità, anche se un editor rende chiaramente tutto più facile.
Cmq secondo me la soluzione migliore è quella dei 2 lettori zip, in questo modo le macchine rimangono fisicamente separate e non si rompono i maroni a vicenda, ma possono scambiarsi tutto. Inoltre il passaggio su zip consente di fare COPIE, azione assai utile per non buttare via giornate di lavoro a causa di una cazzata (come far cadere il dischetto in vasca o appoggiarlo sopra un altoparlante o semplicemente perderlo).
Avatar utente
zlatorog
PINKOVER BAND MEMBER
 
Messaggi: 1601
Iscritto il: 30/03/2006, 2:31
Località: trieste

Messaggioda Rickeyboard » 30/01/2012, 14:51

zlatorog ha scritto:In seconda ti serve ovviamente un editor per Akai, in quanto il blasonato campionatore non legge nulla se non il suo formato, per cui la presenza di un software dedicato si impone.
Per terza, l' importazione e l' editing dei samples per via analogica potrebbe rappresentare un' immensa perdita di tempo qualora si desideri campionare uno strumento con multisampling e velocity zone, ma trattandosi semplicemente di campioni one shot, semplici semplici, forse non è del tutto da scartare neppure tale possibilità, anche se un editor rende chiaramente tutto più facile.
Cmq secondo me la soluzione migliore è quella dei 2 lettori zip, in questo modo le macchine rimangono fisicamente separate e non si rompono i maroni a vicenda, ma possono scambiarsi tutto. Inoltre il passaggio su zip consente di fare COPIE, azione assai utile per non buttare via giornate di lavoro a causa di una cazzata (come far cadere il dischetto in vasca o appoggiarlo sopra un altoparlante o semplicemente perderlo).


Anche io propenderei per la soluzione dei 2 Zip. Comunque sull'Akai non è possibile importare i file .wav e poi mappare le keymap da lì (per quanto sia più comodo usare software tipo Awave Studio per crearle)?
Partecipa anche tu alla campagna "Ad ogni assolo il suo MUFF!"(...è regolare!)
ITALIAAAAAAAAAAAAAAAAAA.......
Avatar utente
Rickeyboard
Utente Senior
 
Messaggi: 961
Iscritto il: 07/08/2008, 19:01
Località: Sala prove di casa mia

Messaggioda zlatorog » 31/01/2012, 12:09

Già...purtroppo Akai legge solo il suo formato... E pensare che Kurzweil negli stessi anni leggeva già tutto... Fra l' altro un K2000 espanso può anche essere un' alternaiva all' Akai, solo più costosa (ma anche più versatile)
Avatar utente
zlatorog
PINKOVER BAND MEMBER
 
Messaggi: 1601
Iscritto il: 30/03/2006, 2:31
Località: trieste

Messaggioda dado77 » 31/01/2012, 23:07

Rickeyboard ha scritto:1) Compri un lettore Iomega ZIP con connettore SCSI. E' una specie di lettore floppy che ha dei "floppy" da 100 o da 250 MB; ne compri anche uno USB (costa una decina di euro) da collegare al computer e carichi tutto su una cartuccia; metti poi la cartuccia nel lettore SCSI collegato al campionatore e ci carichi quello che vuoi;


Ma dove??? Io trovo prezzi sopra i 50 per quello scsi, sopra i 100 per l'usb...
Poi sti mp3 che devo mandare a quanto ho capito li devo trasformare in akai format con un loro software...
In una notte nera, sopra una pietra nera,
c'era una formica nera. Dio la vide, e la amò.
(proverbio arabo)
Avatar utente
dado77
Utente Senior
 
Messaggi: 886
Iscritto il: 17/02/2010, 23:26
Località: Roma

Messaggioda zlatorog » 01/02/2012, 12:15

Si trovano su ebay a prezzi abbastanza stracciati. Se conosci qualcuno che trappola con informatica potresti addirittura trovarne in regalo già che ormai non se li incula più nessuno. Esistono in alternativa dei lettori di schede sd che si possono installare al posto dell' ormai inutile floppy, ma sarebbe da informarsi. La conversione da mp3 a formato Akai va fatta con l' apposito software.
Avatar utente
zlatorog
PINKOVER BAND MEMBER
 
Messaggi: 1601
Iscritto il: 30/03/2006, 2:31
Località: trieste

Messaggioda dado77 » 03/02/2012, 13:14

zlatorog ha scritto:Si trovano su ebay a prezzi abbastanza stracciati.


Ragazzi, vi chiedo scusa, o non ho capito di che stiamo parlando, o io sotto i 50 euro non trovo nulla nemmeno sulla baia. Non è che potete linkarmi qualcosa?
In una notte nera, sopra una pietra nera,
c'era una formica nera. Dio la vide, e la amò.
(proverbio arabo)
Avatar utente
dado77
Utente Senior
 
Messaggi: 886
Iscritto il: 17/02/2010, 23:26
Località: Roma

Messaggioda zlatorog » 04/02/2012, 10:44

Avatar utente
zlatorog
PINKOVER BAND MEMBER
 
Messaggi: 1601
Iscritto il: 30/03/2006, 2:31
Località: trieste


Torna a TASTIERE & AFFINI

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron